Santa Sofia – il chiostro

Related Articles

La pianta del chiostro è quadrangolare con un portico costituito da quindici quadrifore più una trifora falcata da un grande arco cieco ribassato. L’ambulacro del chiostro è a crociere ribassate, decorato un tempo con affreschi. La tipologia degli archetti delle quadrifore a ferro di cavallo deriva dalla cultura ibero islamica presente nel beneventano a seguito della invasione Normanna.

Giovanni Iv, abate di Santa Sofia, fu il committente del chiostro così come riportato in una iscrizione su una colonnina, che consente di datare l’opera tra il 1159 ed il 1182.
In verità il chiostro longobardo fu distrutto presumibilmente dal terremoto del 986.  Del chiostro originario rimangono fonti scritte ed alcuni elementi della decorazione scultorea.

More on this topic

Comments

Advertisment

Popular stories

Tour a San Marco dei Cavoti – Fortore terra di sapori

San Marco dei Cavoti è un borgo arroccato di origine medievale, nel cuore del Fortore, famoso per la produzione del Croccantino. L’itinerario abbina il...

Tour Benevento – In giro con i Longobardi

L’itinerario ripercorre i passaggi più significativi dell’epoca Longobarda, quando l’incrocio tra la cultura romana e la cultura bizantina generava capolavori dell’arte, simboli di potere...

Complesso Monumentale Santa Sofia Benevento, patrimonio Unesco

La chiesa di Santa Sofia fu fondata dal duca Arechi II subito dopo la sua elezione, avvenuta nel 758 d.C., con la funzione di...